«

»

ago 13

Due giorni di ricognizione dopo la pioggia: danni ingentissimi alle colture in campo

Dopo due giorni di ricognizione sul territorio il quadro è sconsolante:
danni ingentissimi alle colture in campo per le ultime piogge.
Qui non si tratta più di piangere e protestare: serve cambiare registro alla gestione del territorio
Nel pomeriggio del 24 agosto una delegazione del Comitato TerreJoniche
incontra gli alluvionati di Rossano e della Sibaritide

Venerdi 14 agosto 2015 ore 9:30 Motel San Marco (SS. 175 Matera-Metaponto)
Conferenza stampa con visita ad alcune aziende colpite

Danni ingenti alle colture in campo (pomodori, peperoni e altre ortive) alle primizie pregiate  delle varietà di uva e di altre colture di pregio: questo il quadro che si sta presentando alla ricognizione che il Comitato per la Difesa delle TerreJoniche sta conducendo dalle ore immediatamente successive la pioggia che ha martellato nei due giorni scorsi il metapontino dopo che una tromba d’aria localizzata aveva colpito l’area fra la Diga di San Giuliano e i territori di Montescaglioso, Miglionico e Matera.
Le prime evidenze sono sconsolanti e continuano a mettere in evidenza come occorre una capacità di iniziativa nuova (e fin qui assente) per gestire l’impatto con gli eventi atmosferici e le alluvioni che in maniera sempre più concentrata stanno flagellando le aree dell’arco Jonico lucano, pugliese e calabrese.
Il comitato TerreJoniche invita ad una conferenza stampa con una ricognizione in alcune aziende colpite del metapontino per documentare gli effetti di danni che, se non si manifestano in maniera eclatante per la mancanza di eventi estremi visibili, si annunciano di forte impatto con la gestione economica ed agronomica della campagna agraria di diverse aree e per diverse colture.
Appuntamento per la Conferenza stampa alle ore 9:30 al Motel San Marco sulla SS 175 di collegamento fra Matera e Metanponto da dove alle ore 10:30 Gianni Fabbris ed altri componenti il Comitato accompagneranno i giornalisti in tre delle diverse aziende colpite del territorio per documentare gli effetti degli eventi atmosferici che, ricordiamo, si inquadrano all’interno di uno dei sempre più ricorrenti avvisi di allerta meteo lanciati dalla Protezione Civile e che richiamano il riprodursi con sempre maggior frequenza gravi eventi calamitosi.
Gianni Fabbris ha invitato l’Assessore all’Agricoltura delle Regione Basilicata Luca Braia a visitare nei prossimi giorni le aziende colpite per valutare direttamente la possibilità di mettere in campo interventi adeguati e conseguenti anche nel quadro delle iniziative che la Regione Basilicata sta mettendo in campo nel confronto con il Comitato.
La Conferenza Stampa sarà l’occasione per fare il punto sulle misure in corso per le alluvioni che, proprio in queste settimane, stanno conoscendo ulteriori sviluppi.
Al termine della Conferenza Stampa una delegazione del Comitato Terre Joniche partirà alla volta della zona della Sibaritide per incontrare gli alluvionati e le associazioni di quel territorio e integrarli nelle iniziative della rete nazionale dei Comitati degli Alluvionati MAI PIU’.
La Conferenza

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *